"Freshen" di Francesca Boi


Ciao ragazze! Oggi vi racconto un pò del progetto di Francesca Boi.. "Freshen"!
Ricordate quando sono stata a Milano per l'evento "Io Sposa"?
Avevo scattato qualche foto all'esposizione dedicata a The Kitchen Of Fashion,
che nasce dall’idea di unire e far conoscere brand giovani e creativi!
Ed uno di questi brand è proprio Freshen!
Purtroppo non conosco Francesca di persona,
ma nonostante questo, si è rivelata una ragazza davvero vivace e assolutamente disponibile!
Ha subito accolto la mia idea di realizzare una piccola intervista,
e ci siamo (con grande entusiasmo ed ilarità)
improvvisate giornalista (io) e vip da intervistare (lei)! :D
Siete curiose di scoprire cosa ne è venuto fuori?
Dalle mie semplici e pulite domande è scaturito un flusso di parole, arte e creatività..
che esprime alla perfezione il mondo di Francesca! Iniziamo!


Parlami un po' di te.. Chi è Francesca Boi?
Francesca Boi è un disegno! ..non è semplice descriversi raccontandosi, esiste un curriculum con tutte le informazioni su Francesca Boi, ma poi, leggendolo, mancherebbero le forme, il colore e anche un po' di poesia! Probabilmente attraverso un autoritratto, realizzato su di un grande blocco per bozzetti, sarebbe per me più naturale: mi basterebbe una matita dal tratto morbido con cui tracciare le linee per evidenziare le forme del volto, partendo dagli occhi (in ogni sguardo si ritrovano sempre infiniti riflessi di luci)... poche sfumature, qualche goccia di acqua e velature ad acquerello.


“Freshen” nasce da un tuo progetto artistico.. Ma come e quando si è concretizzato questo progetto?
Freshen nasce da un sogno fatto prima di un esame di storia dell'arte all'accademia di belle arti, qualche anno prima che si concretizzasse il progetto vero e proprio. Nel 2005, ormai decisa a realizzare questo sogno, partecipai ad un corso sull'imprenditoria femminile organizzato dalla confartigianato a Torino: così passo dopo passo, nell'aprile del 2006 ho iniziato a lavorare per conto mio, aprendo un'attività, sperimentandomi in diverse situazioni creative, dall'organizzazione di eventi musicali a quelli sportivi (che ho portato avanti per tre anni diventando direttore sportivo per una polisportiva, recuperando una struttura fatiscente e abbandonata, per restituirle dignità d'essere attivando attività rivolte a tutte le età, dai bambini, i giovani, adulti e anziani, e realizzando nel 2010, all'interno della struttura, dipinti e murales nhegli spogliatoi più belli del mondo, grazie alla collaborazione con la galleria "La Locanda dell'arte di Solonghello, curatrice Maddalena Brunasti, per il Progetto "Grazie Mandela" MiArt conferenza stampa), alle scenografie, dalle grafiche pubblicitarie alla realizzazione di progetti e collezioni per altre aziende, dai disegni e dipinti alle vetrate e all'oggettistica artistica. Freshen è Francesca Boi.


Il tuo percorso di studi ti ha stimolata in tal senso?
Il mio percorso di studi mi ha sicuramente stimolata, anche perchè, sia gli studi sulla moda e il costume che all'accademia con scenografia, si ha davvero l'opportunità di sperimentarsi in molteplici situazioni, sia individualmente che attraverso la collaborazione con gruppi di lavoro e stage artistici, nei teatri, nei musei, nelle gallerie e in tanti altri contesti.





Ispirazione: Immagini, suoni, architetture.. Cosa ti spinge a dar vita ad una nuova creazione?
La creazione prende vita da sé, nel senso che ho delle vere e proprie visualizzazioni creative. In poche parole ho la sensazione di "vedere" già l'opera completata. L'aspetto formale e stilistico diventa un pretesto perchè i pensieri diventino realtà. In un certo senso c'è un fondo di assoluta bellezza e verità nella canzone cantata da Cenerentola...il sogno realtà diverrà... credo fermamente che, per gli artisti, sia un'alchimia del pensiero.


Qualsiasi elemento intorno a te può davvero rivelarsi una valida fonte d'ispirazione?
Ogni volta che mi soffermo a riflettere su un elemento valido da cui trarre ispirazione, non posso che non ricondurlo imprescindibilmente alla Natura. Pensa solo all'immaginazione che si scatena dalla sola osservazione del cielo e delle nuvole! Non è meraviglioso? Ognuno vede il suo riflesso in ogni cosa...nel bene e nel male..


Parli di abito-habitat. Cosa ti aspetti che il cliente percepisca, una volta indossata una tua creazione?
Mi piacerebbe che percepisca se stesso nell'opera che indossa, e che si possa sentire a suo agio, a casa.
L'abito che indossiamo è anche la nostra seconda pelle..


Varie ed eventuali: Vuoi aggiungere qualcosa per descrivere te stessa e “Freshen”?
Con il progetto artistico Freshen si vogliono racchiudere e condividere solo opere felici, attraverso opere di "art à porter", ecosostenibili, perchè ogni creazione è unica ed irripetibile come lo è il Mondo intero.


Ed ecco qui conclusa la piccola intervista! E' stata un'esperienza davvero divertente ed estremamente stimolante! E' stato splendido scoprire cosa si cela dietro ad ogni singola creazione.. un mondo pieno di creatività e passione!
Vi invito davvero a visitare il suo sito, la pagina facebook e il blog,
per scoprire anche voi questo favoloso brand!

3 commenti: